Dallo smartphone al piatto: le crocchette emoji portano in tavola il divertimento.

Oggigiorno, non si può dire che, grazie all'uso massiccio di tablet, computer e smartphone, il nostro modo di comunicare non sia cambiato, con esiti a volte davvero sorprendenti. In modo particolare, negli ultimi anni tra i giovani (e non solo, a dire il vero...) hanno trovato gran consenso gli "emoji", ovvero faccine e altri simboli che indicano una precisa emozione. Diciamocelo: chi di noi non ne usa per parlare con gli amici? Ma in tavola, siamo sicuri, non li avete mai portati...

Cosa vi serve: 

  • 400 g di patate già cotte (senza la buccia)
  • 1 uovo
  • 30 g di amido di mais
  • 30 g di farina
  • 30 g di pangrattato
  • 1/2 cucchiaino di pepe
  • 2 cucchiaini di sale

Inoltre: 

  • Farina per il piano di lavoro
  • Olio per friggere

Come procedere:

  1. In una ciotola capiente, riducete a purea le patate già cotte, poi mescolatele con il resto degli ingredienti, fino ad ottenere un composto omogeneo. 
  2. Adagiate la pasta di patate così ottenuta su un piano di lavoro precedentemente infarinato, appiattite con un matterello, e poi, servendovi di un bicchiere di media grandezza, ricavate dei dischi. 
  3. Utilizzate una cannuccia e qualsiasi altro strumento da cucina (cucchiai, coltelli, ecc.) per "dare espressione" alle vostre crocchette. Potete persino creare un "pollice alzato", corrispondente al "Mi piace" di Facebook. Dopo aver realizzato le vostre originalissime crocchette, lasciate che si raffreddino per 30 minuti. 
  4. Utilizzando una schiumarola, friggete le crocchette in una padella, a 180°C, per circa 1-2 minuti. 

Questi snack saranno la rivelazione alla prossima festa  Bambini e adolescenti adoreranno questa ricetta, e per una volta, chissà, potreste sentirvi "capiti" dai vostri figli! Divertitevi con tutta la famiglia creando quante più possibili emozioni. Portate in tavola il divertimento! 

Commenti

Scelti per voi