Fodera una teglia di biscotti e ricopri con panna.

A Parigi, nel 19° secolo, un apprendista pasticciere ebbe un incidente: versò accidentalmente del latte caldo sulla copertura della torta, al che il suo maestro lo rimproverò: "ganache", gli disse, che significa "asino" o "testa di pecora". Ma poi il maestro pasticcere si dovette ricredere... perché la crema che ne era venuta fuori era piuttosto gustosa. La torta "ganache" nel tempo è stata arricchita con varianti ma hanno mantenuto nel tempo il suo nome e l'idea che è anche alla base di questa ricetta...

Cosa vi serve:

Per la crema:

  • 400 ml di panna
  • 200 ml di latte condensato (non zuccherato)
  • 200 g di burro ammorbidito
  • 18 g di gelatina in polvere
  • Un poco di acqua

Per la "ganache":

  • 100 ml di panna
  • 100 g di cioccolato fondente
  • 50 g di latte al cioccolato
  • 1 cucchiaio di olio vegetale

Inoltre:

  • Biscotti con una metà al cioccolato

Come procedere:

  1. Foderare una teglia rotonda con i biscotti.

  2. Per la crema, mescolare la polvere di gelatina con acqua per ottenere una poltiglia e scaldarla insieme a 300 ml di panna e al latte condensato in una pentola fino a quando la gelatina si sarà sciolta. Quindi mettere il tutto a raffreddare per un'ora. 

  3. In una ciotola separata, sbattere i restanti 100 ml di panna con il burro ammorbidito fino a quando non farà una schiuma e unire poi il tutto alla crema fredda precedentemente preparata. Disporre poi la crema ottenuta sopra i biscotti.

  4. Ora, mescolando con forza, sciogliere gli ingredienti per la "ganache" a bagnomaria e distribuire uniformemente la risultante liquida sulla crema. Infine, raffreddare il tutto per 30 minuti.

Trovate qui un'altra gustosa variante per una torta con impasto di biscotto.

Chi lo avrebbe detto che l'errore umano avrebbe creato una torta così gustosa...? Troppo buona!

Commenti

Scelti per voi