4 tipi di pasta fatta in casa.

Lo disse già Federico Fellini: "La vita è una combinazione di magia e pasta". Per noi è una vera e propria dichiarazione d'amore alla cucina italiana del memorabile regista italiano di fama internazionale. Ma del resto lo capiamo, chi non mangerebbe un bel piatto di pasta fatta in casa a tutte le ore? Che sia inverno o estate, mattina o sera, freddo o caldo, in vacanza o al lavoro, questo piatto non stanca mai grazie alla varietà di sughi con i quali può essere servita. Oggi vi mostreremo come è facile e divertente preparare la pasta fatta in casa, perché no insieme alla famiglia.

Cosa vi serve:

Per l'impasto

  • 400 g di farina di grano duro
  • 4 tuorli d'uovo
  • 1 uovo
  • 4 cucchiai di olio d'oliva
  • 4 cucchiaini d'acqua

Inoltre:

  • ca. 20 stuzzicadenti
  • Nastro adesivo
  • 1 cornice
  • Collant puliti
  • Appendiabiti

Per il ripieno alla ricotta:

  • 200 g di ricotta
  • 2 tuorli d'uovo
  • 30 g di parmigiano reggiano grattugiato 
  • 20 g di pangrattato
  • Sale e pepe
  • Rosmarino
  • Basilico
  • Prezzemolo

Per il sugo al pomodoro:

  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d'aglio
  • 80 g di pomodorini
  • 100 ml di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaio di basilico
  • Sale e pepe

Per il sugo alla panna:

  • 10 g di burro
  • 100 ml di panna
  • Scorza di limone
  • Parmigiano Reggiano grattugiato
  • Pepe e prezzemolo

Per il pesto alla genovese:

  • Pesto alla genovese
  • Pinoli
  • Parmigiano Reggiano

Per i ravioli:

  • 25 g pomodori pachino
  • Parmigiano Reggiano
  • 1 manciata di rucola

Come procedere:

1.) Per prima cosa dovete preparare lo stesso impasto per tutti i tipi di pasta fatta in casa. Per questo vi serve la farina di grano duro, che si versa a mucchi su un piano di lavoro liscio. Con le dita formate una cavità al centro della farina, aggiungete i 4 tuorli d'uovo e l'uovo interno, dopodiché sbattete delicatamente con una forchetta. Aggiungere olio d'oliva e acqua. Ora mescolate il tutto con la farina e impastate gli ingredienti fino ad ottenere un impasto omogeneo. Avvolgetelo in una pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigorifero per un'ora. Tagliate poi l'impasto in 4 porzioni in modo da avere a disposizione un quarto della pasta per ogni tipo di pasta fatta in casa.

2.) Per le Castellane o Garganelli, è necessario il primo quarto di impasto. Stendete la pasta con il matterello e tagliatela con un coltello prima nel senso della lunghezza e poi trasversalmente in rettangoli. Ora avete bisogno di nastro adesivo e stuzzicadenti. Attaccate circa 20 stuzzicadenti sullo scotch e cospargeteli di farina. Poi strofinate facendo una leggera pressione i piccoli pezzi di pasta sugli stuzzicadenti e fateli rotolare avanti e indietro in modo da ottenere una superficie a rigata.

3.) Ora vi diremo a cosa servono i collant. Infilateli su una cornice senza la parte posteriore. Collocate le Castellane appena fatte al centro in modo che possano seccare bene.

4.) Per la seconda variante, le farfalle, è sufficiente un matterello, un coltello e una forchetta. Stendete il secondo quarto di pasta, ritagliate rettangoli della stessa dimensione e premete con una forchetta sul bordo di due lati opposti. Con due dita date poi alla pasta fatta in casa la tipica forma delle farfalle. E mettete anche questa pasta sul collant a seccare.

5.) Come per le prime due varianti di pasta, anche per le tagliatelle fatte in casa stendete un quarto di impasto con il matterello (se proprio non avete un matterello, potete provare anche con una bottiglia di vino vuota e lavata). Ora stendete la pasta in modo da ottenere un rotolo lungo e sottile. Tagliatelo in pezzi grandi e srotolateli di nuovo. Appendete le tagliatelle fatte in casa su un appendiabiti e lasciatele seccare per almeno 24 ore.

6.) Per la quarta variante - i ravioli di ricotta - dovete tagliare a metà l'ultimo quarto della pasta fatta a mano. Stendete la pasta sul piano di lavoro. Mescolate quindi tutti gli ingredienti per il ripieno di ricotta e versatene delle porzioni con un cucchiaio sull'impasto steso. Spalmate gli spazi rimasti vuoti della pasta con il tuorlo d'uovo e adagiateci sopra l'altra metà della pasta come fosse una coperta. Ritagliate con un coltello quadrati di dimensioni uguali e premete di nuovo tutti e quattro i lati insieme con una forchetta.

7.) Ora che sapete come preparare da soli e in modo alternativo questi quattro classici di pasta fatta in casa, prepariamo i sughi basici per condirla. Le Castellane sono perfette per un semplice sugo al pomodoro. Fate soffriggere in una padella uno scalogno e uno spicchio d'aglio, entrambi finemente tritati. Aggiungete prima i pomodorini freschi e poi la passata di pomodoro, e condite con pepe, sale e basilico. Conditeci la pasta fatta in casa e aggiungete una spolverata di parmigiano reggiano.

8.) Per la farfalle alla panna è sufficiente far sciogliere del burro, aggiungere panna, un pizzico di scorza di limone, parmigiano reggiano e prezzemolo. Mescolate tutto in padella e condite le farfalle.

9.) Un barattolo di pesto alla genovese c'è sempre in casa, vero? Altrimenti preparatelo voi pestando foglie di basilico, aglio, pinoli, parmigiano reggiano e olio extravergine di oliva. Condite le tagliatelle fatte in casa appena scolate con il pesto in una padella. E al momento di impiattare decorate con qualche pinolo tostato e una spolverata di parmigiano reggiano.

10.) I ravioli di ricotta, per variare la tradizionale ricetta con burro e salvia, potete condirli con pomodorini, rucola e scaglie di parmigiano reggiano.

Perché comprare sempre la pasta e i sughi pronti quando ci si può divertire, anche con i più piccoli, a preparare la pasta fatta in casa? Un modo innovativo di passare il fine settimana... con gusto!

Commenti

Scelti per voi